Con gli occhi il dolore: l’aspra solitudine di Saba di Giovanni Infelise

Con gli occhi il dolore:
l’aspra solitudine di Saba

Giovanni Infelise

saba

ISBN 978-88-96590-16-4

12 €

Italia

Umberto Saba è il poeta italiano del Novecento che più di altri si è addentrato nelle divine cose ascoltando e cogliendo la loro profondità per poi restituirla in un’immagine poeticamente nuova, assolutamente coerente alla natura malinconica del suo sguardo. Poeta che più di altri ha fatto suo il pensiero della morte attorno al quale far rinascere il quieto prodigio della vita e per il quale la chiarezza costituisce non solo il fondamento stesso del rifiuto di certa oscurità intellettualistica, ma la misura dominante di una poetica che lo porterà a vivere la poesia come una seconda vita in grado di rivelargli il lato in ombra della sua esistenza.

Giovanni Infelíse è nato a Cosenza nel 1957, vive e lavora a Bologna. La sua prima raccolta di poesia (Sfero, 1987) viene pubblicata presso l’editore Cappelli. In seguito presso altri editori dà alle stampe: Zèfiro, prefazione di Gianni Scalia (1989); Sotto la luna (con Giorgio Bonacini, 1991); Cuora tremula, prefazione di Mario Ramous (1992); Canti dell’amarezza, postfazione di Roberto Roversi (2001); L’isola senza desiderio (2006); L’ultima dimora, con una nota di Adriano Marchetti (2007); Dépassé (2011). Pubblica i saggi in volume: La voce imperfetta: il poeta e l’inquietudine della parola, introibo di Gianni Scalia (1995); Le rêve, le corps, le visage. Amedeo Modigliani (2008); un testo per il teatro dal titolo L’ultima notte del pettirosso (2010). È presente come poeta e critico in diverse pubblicazioni collettanee. Da tempo si occupa di letteratura, di teatro, di filosofia. Suoi studi sono apparsi su riviste specializzate. A partire dal 1995 inizia la sua collaborazione, con seminari e lezioni presso l’Ateneo bolognese, nell’àmbito degli insegnamenti di “Storia della filosofia contemporanea”, “Iconografia teatrale”, “Metodologia della ricerca filosofica”, “Storia dell’estetica”. Nel gennaio 2007 viene chiamato a far parte, in qualità di Socio corrispondente, dell’antica Accademia Cosentina fondata a Cosenza nel 1511 da Aulo Giano Parrasio. Ha ricevuto riconoscimenti in diversi premi letterari.

 

Acquista il libro da Ibs

Acquista il libro da Mondadori

Annunci

Rispondi

Inserisci i tuoi dati qui sotto o clicca su un'icona per effettuare l'accesso:

Logo WordPress.com

Stai commentando usando il tuo account WordPress.com. Chiudi sessione / Modifica )

Foto Twitter

Stai commentando usando il tuo account Twitter. Chiudi sessione / Modifica )

Foto di Facebook

Stai commentando usando il tuo account Facebook. Chiudi sessione / Modifica )

Google+ photo

Stai commentando usando il tuo account Google+. Chiudi sessione / Modifica )

Connessione a %s...