Autore: edizionidamocle

ПЕТЕРБУРГ – PIETROBURGO – PETERSBURG

Михаил Струве – Michail Struve

ПЕТЕРБУРГ
Предисловие Марии Емельяновой
PIETROBURGO
Traduzione e introduzione di Maria Emelianova
PETERSBURG
Translation and foreword by Maria Emelianova

Фотографии Карла Буллы
Immagini di Karl Bulla
Photographs by Karl Bulla

ISBN 978-88-32163-00-1
10 €

ItaliaInglese

Если вы были в Петербурге весной, то я постараюсь вам об этом напомнить. Если вы не были, может быть мне удастся дать хоть частью схожие картины лучшего для меня города в лучшее для него время года.

Se siete stati a Pietroburgo in primavera, cercherò di ricordavi com’era. Altrimenti, può essere che io riesca a raffigurare almeno in parte la bellezza della mia città preferita durante la sua stagione migliore.

For those of you who saw Petersburg in spring, I shall try to remind of it. For those who haven’t, perhaps I shall manage to sketch at least partially resembling pictures of what is to me the best city during its best season.

 

Michail Struve (1890—1949), scrittore e poeta, ha lasciato la Russia con la prima ondata dell’emigrazione, in seguito alla rivoluzione del 1917. In questo testo, pubblicato su una delle riviste per l’infanzia prodotte dalla vasta comunità russa di Parigi (La Baguette Verte, Parigi, n.2, 1921 pp. 21-25), l’autore invita il lettore a una passeggiata per una città-ricordo, che nello spazio geografico reale e attuale non esiste più. Nel 1921 Pietroburgo si chiama Pietrogrado (tra tre anni diventerà Leningrado) ed è una città piegata dalla guerra civile, snaturata nelle abitudini. Attraverso l’uso delle parole, Struve ricostruisce l’imperiale Pietroburgo degli zar nella sua memoria e nella memoria dei giovani lettori, con lo scopo di salvaguardare i ricordi di una città, ma anche di una civiltà e protrarne quindi l’esistenza. Durante la passeggiata immaginaria per Pietroburgo, l’autore ne descrive le principali caratteristiche architettoniche, estetiche e climatiche, ma anche alcuni aspetti della vita culturale e sociale, come le festività religiose e civili, le opere della letteratura russa concepite e ambientate tra queste strade e questi caffè, gli elementi folcloristici di un mercatino di inizio primavera.La nostalgia della Russia e di Pietroburgo è un tema ricorrente nella letteratura dell’emigrazione: basti pensare all’autobiografia di Vladimir Nabokov, contenente descrizioni della città non dissimili da questo malinconico testo destinato all’infanzia. Nabokov definisce Pietroburgo “the city of memory” (Speak, Memory, 1951), e per i numerosi intellettuali, filosofi, scrittori esiliati dalla Russia Sovietica essa è davvero la città della memoria, dove si può tornare solo con uno sforzo dell’immaginazione. [dall’introduzione di Maria Emelianova]

Acquista

Annunci

Novità

ПЕТЕРБУРГ – PIETROBURGO – PETERSBURG, Михаил Струве – Michail Struve
LE GASTRO-ASTRONOMISME OU LA CUISINE NOUVELLE, IL GASTRO-ASTRONOMISMOO LA CUCINA NUOVA, Guillaume Apollinaire
In search of Aldus Pius Manutius a campo Sant’Agostin, Johannes M. P. Knoops
Ohara Koson, Ohara Koson
Poems for Sarra – Poesie per Sara, Meena Alexander – Rita Dove – Esther Schor
Mocha Dick: Or The White Whale of the Pacific: A Leaf from a Manuscript Journal – O la balena bianca del Pacifico: estratto da un diario di bordo, Jeremiah N. Reynolds
Venice. A sketch-book by Fred Richards, Frederick Charles Richards
Carmelo Bene. Una bibliografia (1959-2018), Carlo Alberto Petruzzi
Street haunting: A London adventure, Virginia Woolf
The city and the dream – La città e il sogno, H.P. Lovecraft
Sottocosta – Viaggio solitario da Muggia a Cattolica, Francesco Crosato
Sottocosta da Muggia a Cattolica – Annotazioni di un viaggio solitario, Francesco Crosato
Sull’educazione, Un diario poetico su Tian’anmen 1989, Meng Lang
Nello studio del pittore Emilio Vedova, Luigia Da Re

            

Apollinaire – LE GASTRO-ASTRONOMISME OU LA CUISINE NOUVELLE, L’AMI MÉRITARTE

Guillaume Apollinaire

LE GASTRO-ASTRONOMISME OU LA CUISINE NOUVELLE
IL GASTRO-ASTRONOMISMO O LA CUCINA NUOVA

L’AMI MÉRITARTE
L’AMICO MÉRITARTE

Traduzione e note di Carlo Alberto Petruzzi

ISBN 978-88-32163-02-5

10 €

FranciaItalia

Due racconti sulle teorie di Guillaume Apollinaire in cucina
in una nuova edizione italiana con testo francese a fronte.

Guillaume Apollinaire (1880-1918) scrittore, drammaturgo e critico d’arte è considerato come uno dei poeti più rappresentativi del primo novecento francese.

Per Damocle Edizioni, Carlo Alberto Petruzzi ha curato il volume Carmelo Bene: una bibliografia (1959-2018), l’edizione del Don Giovanni Tenorio di Carlo Goldoni (2012) e pubblicato il saggio Introduzione a L’hobby del sonetto di Pier Paolo Pasolini (2011).

Acquista

IN SEARCH OF ALDUS PIUS MANUTIUS

IN SEARCH OF
ALDUS PIUS MANUTIUS
a campo Sant’Agostin

Johannes M. P. Knoops

ISBN 978-88-943223-2-3

Johannes Knoops is an Architect and tenured Professor at the Fashion Institute of Technology/State University of New York where he teaches Interior Design. With a Bachelors of Architecture from Pratt Institute and a Masters from Yale University, Johannes has lead a multi-disciplinary design practice for over 30 years in his native New York City. His research has had the support of the Cini Foundation, American Academy in Rome, National Endowment for Humanities, National Institute for Architectural Education, the Graham Foundation and a number of residencies, including time with the Emily Harvey Foundation here in Venice. Widely published and exhibited, his personal research focuses on issues of memoryand place. His animation, “Venice Re-Mapped” was exhibited in Palazzo Mora at the 2016 Architecture Biennale, and more recently his project “Oculi,” was included in “Design.VE 2018,” at the Palazzo Morosini-Gartterburg in campo San Stefano.

(altro…)