Lawrence Ferlinghetti

Lawrence Ferlinghetti – Are there not still fireflies

Lawrence Ferlinghetti
Are there not still fireflies

Questa edizione di Lawrence Ferlinghetti è stata realizzata dalla casa editrice Damocle Edizioni di Venezia in 100 esemplari numerati su carta Cotton FreeLife Merida della
Cartiera Fedrigoni di Verona. La stampa è stata eseguita con il torchio tipografico
della Stamperia del Tintoretto di Venezia e legati con filo di lino
a mano nel mese di aprile 2017.

acquista su ETSY

RIFFS & ECSTASIES: TRUE STORIES di Rita Bottoms

RIFFS & ECSTASIES: TRUE STORIES

Rita Bottoms

traduzione di Giada Diano

Rita_Bottoms_

ISBN 978-88-96590-55-3

10 €

IngleseItalia

Artist, writer, and publisher Rita Bottoms worked with many photographers, writers, musicians, publishers, artists, and filmakers.
This book contains stories of friendships and conversations with Lawrence Ferlinghetti, Tillie Olsen, Ray Johnson, John Cage, and others.
Rita was a Resident of The Emily Harvey Foundation in 2012.

Artista, scrittrice ed editore, Rita Bottoms ha lavorato con molti fotografi, scrittori, musicisti, editori, artisti e registi.
Questo libro contiene storie di amicizia e conversazioni con Lawrence Ferlinghetti, Tillie Olsen, Ray Johnson, John Cage e altri.
Rita è stata Resident presso la Emily Harvey Foundation nel 2012.

 

Rita Bottoms established archives & curated exhibitions for John Cage, Lawrence Ferlinghetti, Al Weber, Kenneth Patchen, Norman O. Brown, Lou Harrison, Robert Heinlein, Graham Nash, Gregory Bateson, Ruth-Marion Baruch Pirkle Jones, Rosalie Sorrels, Morley Baer, George Barati, and Edward Weston, when she was Head of Special Collections at the Library of the University of California, Santa Cruz (1965-2003). She was a trusted friend and confidante to many of these artists, who found in her a kindred spirit.

Rita Bottoms ha fondato archivi e curato mostre per John Cage, Lawrence Ferlinghetti, Al Weber, Kenneth Patchen, Norman O. Brown, Lou Harrison, Robert Heinlein, Graham Nash, Gregory Bateson, Ruth-Marion Baruch Pirkle Jones, Rosalie Sorrels, Morley Baer, George Barati, e Edward Weston, quando era Direttore dei fondi speciali della Biblioteca dell’Università della California, Santa Cruz (1965-2003). Di molti di questi artisti, che riconobbero in lei un’affinità di spirito, fu amica e confidente.

 

Giada Diano is a writer and translator with a Ph.D in English and Anglo-American Studies. She has been collaborating for many years with poet and painter Lawrence Ferlinghetti, wrote his biography “Io sono come Omero- Vita di Lawrence Ferlinghetti” (Feltrinelli, 2009) and translated many of his poetry collections. She was the co-curator of the retrospective of his paintings (Lawrence Ferlinghetti: 60 Years of Painting) held in Rome and Reggio Calabria in 2010 and has organized other art exhibitions of his works in Italy. She’s currently working on a book of all his travel journals.

Scrittrice e traduttrice, Giada Diano ha conseguito un dottorato di ricerca in Studi inglesi e anglo-americani. Da anni collabora con il poeta e pittore Lawrence Ferlinghetti, ha scritto la sua biografia “Io sono come Omero- Vita di Lawrence Ferlinghetti” (Feltrinelli, 2009) e ha tradotto numerose raccolte delle sue poesie. Ha co-curato un’ampia retrospettiva pittorica delle sue opere (Lawrence Ferlinghetti: 60 anni di pittura) a Roma e Reggio Calabria nel 2010 e ha organizzato diverse mostre dei suoi lavori in Italia. Al momento sta lavorando a un libro contenente tutti i diari di viaggio di Ferlinghetti.

 

Acquista il libro da Ibs

Acquista il libro da Mondadori

WALTER SICKERT: A CONVERSATION UNA CONVERSAZIONE di Virginia Woolf

WALTER SICKERT: A CONVERSATION UNA CONVERSAZIONE

Virginia Woolf

Introduzione e traduzione di Vittoria Scicchitano

woolf

In copertina “Imaginary Portrait of Virginia Woolf” di Lawrence Ferlinghetti

ISBN 978-88-96590-39-3

10 €

IngleseItalia

«Non è di questo nostro tempo uno scrittore in grado di scrivere una vita come Sickert la dipinge. Le parole sono un mezzo espressivo impuro; meglio esser nati nel regno silenzioso della pittura.» Virginia Woolf

Il presente saggio di Virginia Woolf ci propone una delle maggiori scrittrici sperimentali del Novecento nella versione insolita di critico e saggista. La pittura e la musica diventano in Walter Sickert: A Conversation, spartito, quadro e racconto a parole. Walter Richard Sickert (1860-1942), pittore inglese tra i più apprezzati e discussi del periodo, fu una figura enigmatica e complessa nel panorama artistico. Indagando le ragioni del successo di Sickert e cercando una definizione del suo stile, Virginia Woolf estrapola i personaggi dai quadri, per leggerne, sulla pelle, una narrazione del vissuto, mentre intere città e paesaggi diventano luoghi animati o maschere della società. [dall’introduzione di Vittoria Scicchitano]

Leggi l’articolo di Alessandra Lionello (La Nuova Venezia, Il Mattino di Padova, La Tribuna di Treviso) “Si pubblica a Venezia l’inedito di Virginia Woolf” (mercoledì 12 settembre 2012), la recensione di Alberto Cellotto (librobreve.blogspot.it), la recensione di Patrizia Poli (CriticaLetteraria), la recensione di Federica Galetto (wordsocialforum.com) e la recensione di Libri e Recensioni. Segnalato da L’Indice dei Libri del Mese che lo ha inserito tra Le strenne dell’Indice, cinquanta consigli di lettura, e cinquanta consigli per acquisti natalizi 2012.

Acquista il libro da Ibs

Acquista il libro da Mondadori

Acquista il libro da Amazon